L’autore più tradotto al mondo

Sabato mattina. Pioggia.

La signora E. è venuta in libreria a restituire Il mio labrador. La signora E. è una nonna, e ha sbagliato cane. Il nipote, cui il libro era destinato, ha un golden retriever. Conosco già la signora E. Un giorno mi aveva raccontato la storia di un altro nipote, una storia tragica. E mi aveva portato delle lettere che lui aveva scritto. Un ragazzo speciale, studioso, religioso, iscritto a Giurisprudenza, e poi… La signora E. è un torrente di parole.

La signora H. è scandinava e vedova. Vive ormai da decenni in Italia, ma il suo italiano è assolutamente privo di preposizioni. Parla un italiano ellittico. La signora H. sembra uscita da uno di quei film di Bergman dove piove sempre, i lunghi capelli lisci e slavati sembrano perennemente intrisi di pioggia. Ha gli occhi grigi, come il mare del nord. La signora H. è un acquirente compulsiva di Gramsci, lo regala, dice, perché Gramsci è scrittore italiano più tradotto mondo. Più tradotto e conosciuto Dante. Io sgrano gli occhi e lei fa sì sì con gli occhi grigi e con il capo bagnato, sì sì, anche Stati Uniti, conosciutissimo, studiatissimo, non come qui Italia, pochi Italia leggono Gramsci, ma tutto mondo legge Gramsci.

La signora E. e la signora H. sono ora davanti a me alla cassa. Sto inserendo al computer la prenotazione del libro sul cane giusto, Guida alla cura e al benessere del tuo golden retriever, perché, continua a ripetere la signora E., sa, il nipote mio ha letto tutto, ha tanti libri, non posso prendere un libro a caso, per esempio il nipote mio ha letto tutti i libri di quello… quello famoso… come si chiama…

La signora H., con Lettere dal carcere in mano e gli occhi grigi improvvisamente lampeggianti, dice rivolgendosi alla signora E.:

– Conosce autore più tradotto mondo? e indica il volume di Gramsci.

– Ma ce credo, il nipote mio legge tutto, l’ha letti tutti, replica E. senza prestare attenzione, il torrente delle sue parole continuando a fluire in piena.

– È autore più tradotto mondo, ribadisce H. a scanso di equivoci.

– Il nipote mio lo ha letto tutto, quanti libri ha scritto, quattro, cinque? domanda E.

– Scritto tanti libri. Più conosciuto Dante, puntualizza H.

– E come no, lo conoscono tutti, conferma E.

– No no, Italia poco conosciuto, certifica amaramente H.

– Macché, è famosissimo, anche gli amichetti suoi l’hanno letto, garantisce la nonna. E aggiunge: – Allora tutto a posto con la prenotazione? Mi manda il solito messaggino, no? Tanto il numero mio ce l’ha.

La signora E. esce nella pioggia.

La signora H. è raggiante. Ha incontrato finalmente qualcuno che, in Italia, ha letto l’autore più tradotto (al) mondo. Il fatto che non sia un autore, non sia italiano, ma sia Harry Potter, il maghetto più famoso del mondo, è un dettaglio assolutamente irrilevante.

Donazione

Sostieni L'errore di Kafka e avrai in cambio il taccuino bianco edito da Mondadori in occasione dei 40 anni della celebre collana Oscar, con riproduzione della copertina del titolo Companero. Vita e morte di Ernesto Che Guevara, di Jorge G. Castaneda. Disponibilità 1 copia. Consegna da concordare.

€5,00

avventure nel commercio dei libri

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: