Edoardo Sanguineti legge Neruda in Libreria

Alcuni anni orsono  Edoardo Sanguineti viene invitato dalla Libreria Carnevali, allora nella originaria sede di Via Pignattara a Foligno, per parlare e leggere poesie tratte dalla sua (al tempo) ultima raccolta Il gatto lupesco. Poesie (1982-2001).

Un’alluvione di parole contro la quale il lettore si imbatte, nel tentativo di trovare un appiglio tra lo sforzo richiesto di entrare nel testo e l’uso che Sanguineti fa della lingua e delle lingue.

Leggere Sanguineti è come andare ad asparagi per qualcuno: la ricerca può essere lenta, sono più gli asparagi calpestati che quelli raccolti, però alla fine lo trovi, un asparago.

«Io la capisco bene quando lei parla di una inabilità nell’andar cercando qualcosa.

Quando io ero piccolo, mio padre, i miei genitori amavano molto andare a cercar funghi, e io li pestavo continuamente, non ne vedevo mai uno e suscitavo sempre le urla della famiglia che diceva: – Guarda lì! L’hai pestato!

E credo che sia abbastanza vero che uno che sfoglia questo libro  può avere l’impressione di cercare qualcosa su cui riposare un momento.»

E.S.

In quella occasione, era il 2004, ricorrevano due centenari: 700 anni dalla nascita di Francesco Petrarca e 100 da quella di Pablo Neruda.

Oltre all’ironico tentativo di trovare un’impossibile e paradossale relazione tra i due, Sanguineti intraprende un lungo discorso su Petrarca come «ultimo poeta medievale» e sul paesaggio come astrattissima forma di allegoria nella sua opera. Successivamente, decide di leggere la poesia Mi piace quando taci di Pablo Neruda, che definisce «una delle bellissime poesie del novecento», una delle due scelte da lui  in occasione della pubblicazione di un volume di poeti italiani in omaggio a Neruda, per il quale era stato chiesto a Sanguineti di contribuire.

L’errore di Kafka è lieto di offrire ai suoi lettori l’ascolto di questo documento esclusivo. Il gatto lupesco, il letterato più avanguardista e sperimentale del secondo novecento italiano legge in libreria Neruda, affatto avanguardista e sperimentale, e si commuove. E noi con lui. Ciao ciao.

 

Credits:

Foto di copertina Nino Calamuneri

Donazione (segnalibri)

Sostieni L’Errore di Kafka e avrai in cambio quattro segnalibri prodotti dalla casa editrice Modric, a scelta in un vasto assortimento. Disponibilità oltre 100 copie. Consegna da concordare.

€2,00

 

avventure nel commercio dei libri Senza categoria

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: