Diario dell’Errore. 5

[1]

Non è l’ambiente che ci circonda, ma siamo noi ad averlo circondato, accerchiato, assediato. Gli abbiamo puntato la pistola alle tempie. E gli abbiamo intimato: – Mani in alto, questa è una rovina!

[2]

Da un po’ di tempo in qua va fortissimo, in certi contesti molto sofisticati, il verbo slatentizzare. Fa sempre una grande impressione sentirlo pronunciare.

[3]

La caffettiera della moka è un soldatino in marcia sui fornelli spenti.

[4]

La civiltà nasce già male. La civiltà si fonda su uno che caca provando la confortevole sensazione che sarà un’altra persona a svuotare il vaso.

[5]

Il maschio è convinto che la donna si attenda un corteggiamento dell’anima, un lento avvicinamento, una scusa preventiva per le pulsioni immediate; non gli passa neppure per il vestibolo della mente che la donna non ne vuol sapere di ricominciare un’altra volta a ri-raccontarsi. Di questo equivoco scrivere un dialogo in cui alla fine la donna dice: – Me lo butti dentro sì o no?

L’adolescenza è invece tutta diversa. Qui, e forse perché ancora manca un vero racconto, gli innamorati esibiscono l’un l’altro, per la prova di assaggio e gradimento, il proprio giardino interiore, normalmente un giardino fiorito, almeno fino agli anni ’60 del secolo scorso. Poi avvenne qualcosa, i più fighi tra gli adolescenti, i più popolari, i più ambiti erano quelli che presentavano, ed esibivano, una vita interiore, familiare e affettiva, devastata come un giardino dopo una burrasca.

Nero

[6]

Dirò una cazzata ma la dico. Gli Usa liberano l’umanità dal culto del denaro. Riconoscendogli un potenziale smisurato, ma idealmente alla portata di ciascuno, demitizzano il denaro, non ne fanno il feticcio identificativo di una classe dominante stazionaria.

[7]

Quando vagava per le strade di campagna arrivava a dei punti e poi tornava indietro. Non aveva la percezione dello spazio come continuo. Stessa cosa per le passeggiate urbane. La fine di un quartiere era la fine. Poi scoprì che dietro un muro, una scarpata, un terreno vago, se solo non avesse represso l’idea di poterli attraversare, si sbucava in un quartiere cui era solita andare da un’altra, opposta provenienza. Tutto confina con tutto.

Questo vale anche per l’urbanistica della mente, se non del cuore.

[8]

Non mi ricordo mai come si chiama quella dinastia o persiana o araba se non sumera, ma mi tornano sempre in mente le Arachidi.

[9]

L’incomputer di Schubert.

[10]

Prendendosi cura di tutte le sue esitazioni. Era stato quello l’amore.

[11]

Ci sono mogli che fanno le seghe ai loro mariti con lo stesso trasporto di una mungitrice di mucche. E aspettano di mandare la lavatrice per infilarci anche il fazzoletto da naso usato per lo sperma. Lavaggio ecologico a 30 gradi.

[12]

¡Hasta la victoria siempre! ha senso solo se pronunciato da un partigiano moribondo, o da un guerrigliero che sta per essere fucilato dal plotone di esecuzione.

Quando diventa uno slogan del potere è ridicolo.

[13]

Pascal, un ludopatico.

[14]

Scrivere sul Postamat, la carta del ceto medio impoverito.

[15]

Ero un bambino così esposto alla soverchiante dominanza degli adulti, che mi inventai un essere supremo, superiore, al mio fianco, più in alto di ogni gigante ma pur sempre mio alleato. Avevo questo scudo, questa alleanza potentissima, che mi consentiva di andare nel mondo, di sopportare la derisione, l’insulto, l’attacco proditorio, il dileggio.

Ora considerate che c’è un altro bambino, con il medesimo disperato bisogno di protezione, ma che non ha partorito nella sua mente quel gancio, quell’appiglio, e deve andare nel mondo. Quel bambino siete voi.

[16]

Il terrorismo suicida di «matrice» islamica o dell’Islamismo radicale, come si dovrebbe più correttamente appellare, sembra un unicum. Nulla però mi toglie dalla mente che tra le stragi dell’estremismo islamico e le stragi insensate nelle scuole e nei supermercati degli Stati Uniti, usualmente compiute da psicopatici, ci sia una sotterranea parentela.

[17]

Pescatore di anime. Le anime sono pesci, più chiaro di così… Chi rimane impigliato nella rete dell’apostolo è il pesce credente e credulone, il pesce mansueto e sacrificale. Ma sono i pesci che sfuggono a questa retata, quelli che non si lasciano irretire dal senso di colpa, sono loro i veri eletti, quelli che la sanno lunga, quelli destinati al comando e al potere, anche all’interno della chiesa stessa. C’era un capo scout, quando ero piccolo, che ha fatto carriera al servizio della chiesa, diventando direttore di un’importante testata cattolica: avevo l’impressione, e ancora mi è rimasta, che lui sapesse qualcosa che io non sapevo, qualcosa di fondamentale e decisivo. Lui sapeva che era tutto un trucco, che dio non esisteva, ma che questo trucco non andava mai rivelato, neanche sotto tortura.

Cretto

[18]

Erano distanti come sono distanti due persone andate a dormire nello stesso letto e che giacciono intrappolate e agonizzanti sotto le macerie della casa crollata per il terremoto. Ecco, tra le massime sventure che si possano abbattere su di un essere umano c’è quella di ritrovarsi sepolto vivo ed ancora cosciente, senza poter neppure aprire bocca e chiamare l’altra persona che ti dormiva accanto, che sarà ancora accanto a te e che ora è separata da te come se fosse morta in un’altra galassia di crolli e di sventure.

[19]

Quando l’ablativo assoluto gli era così chiaro alla mente, come forse non lo era mai stato a nessun’altra mente.

[20]

Nel fine vita e nell’eutanasia l’inflessibile diniego della chiesa rimanda alla durezza con la quale in guerra sono puniti gli atti di autolesionismo e i tentativi di suicidio. Chi fa queste cose è un disertore. Ecco: il malato che cerca la fine della sofferenza è trattato dalla chiesa come un vile disertore o traditore: ma da quale guerra si starebbe sottraendo?

[21]

Ferita e feritoia.

[22]

La lussuria in Lussemburgo.

[23]

22-01-13
La nona sinfonia di Beethoven, urla da stadio.

[24]

Non sarà mai più eguagliata la fortuna dei grandi scrittori dell’ottocento, il lusso dei russi e dei francesi, che hanno inchiodato sui loro lunghissimi romanzi migliaia e migliaia di lettori. Oggi la fama e la fortuna è dei registi del cinema, la cui gloria dura al massimo due ore.

[25]

Dal simposio greco al rito dell’eucaristia cristiano: nel primo parlano a turno tutti i commensali, nell’altro tutti i commensali, tranne uno, sono ridotti al silenzio ed all’assenso.

[26]

Il tabacco delle sigarette fumate la notte ha un odore di urina la mattina dopo.

[27]

Perché, dopo essermi congedato da una persona, evito di fare la sua stessa strada, come se provassi imbarazzo, e, sebbene la via nella quale si è incamminata la persona salutata poco fa sarebbe per me la più breve, preferisco fare un giro più lungo pur di non salutarla una seconda volta?

[28]

31-7-13

La legge obbliga gli stretti congiunti al riconoscimento del cadavere in caso di incidente.
Vorrei ricordarti come eri prima, mia piccola bambina, prima dell’impatto, ma se ciò significasse abbandonarti o lasciarti sola nel momento in cui sei stata sfigurata allora entrerò nella stanza dei frigoriferi, piccola mia, se fossi morta a casa, nel sonno, ti avrei vegliata per tutto il tempo, che consapevolezza superiore hanno i corpi morti, che ammirevole fiducia nel futuro tanto da non mostrare il minimo segno di allerta o di allarme, che sapienza millenaria, che misteriosa grazia canoviana è depositata sulla loro impassibile gestualità, dovrò interpellare un santo, farmi dire se tu ti sei vista sfigurata oppure no, io voglio vederti come ti sei vista tu, fino all’ultimo istante, non ti lascio da sola piccola mia.

Merlo

Senza categoria

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: